Pubblicato in: Senza categoria

Fuori da Booktube / mega collaborazione

Ciao a tutti!

Come vedete questo articolo ha un titolo e un’immagine di copertina particolari che ci tengo a spiegarvi per bene.

Questa sorta di tag è nato da un’idea di Nick e Vale in un gruppo WhatsApp creato per supportare Angela, un’amica in difficoltà, ed è per questo dedicato a lei e alla sua famiglia come da immagine di copertina.

Non si tratta di un’amica di infanzia o di famiglia ma di un’amica virtuale. I nomi di persona o canale che vedrete qui citati avranno infatti un link a un canale YouTube.

Ho accennato in un precedente articolo che prima di parlare di libri qui sopra ho avuto una parentesi di poco più di un anno come YouTuber e quindi come BookTuber.

Circa 2 anni e mezzo fa ho passato un periodo molto brutto e l’unica cosa che mi consentiva di non pensare e con cui provavo a tirarmi su erano i libri. Non lavoravo, ero a casa e ho iniziato a cercare nuovi titoli e recensioni scoprendo blogger e il magico mondo di BookTube.

Ovviamente i primi video che ho visto erano quelli di chi gestisce i canali più famosi: Eleonora alias Misstortellino, Ilenia Zodiaco, Martina di itsmemartinLe pagine di Leda, Andrea Pennywise, Erika di Diaryofabibliophile e così via compresi canali in inglese, spagnolo e tedesco.

Un giorno ho deciso di provarci anch’io e di parlare di quello che mi davano i libri.

Ho preso quindi il mio pc, ho imparato (più o meno) a usare la webcam per registrare, ad editare almeno la base dei video togliendo pernacchie o strafalcioni e mi sono “ripresa in mano” facendo qualcosa che mi piaceva anche solo con 5/10 followers.

Perché vi sto raccontando questo? Perché questa specie di tag, che avrebbe una traccia che io sto mandando alle ortiche, è per far capire che dietro a uno schermo fatto di parole, gesti, luci, libri, strutture di video e articoli, strafalcioni e montaggi ci sono persone. E tutte queste persone accomunate da una passione forte possono davvero creare qualcosa di bello come aiutare qualcuno che non si è magari nemmeno mai visto dal vivo.

In realtà io ho conosciuto ben pochi YouTuber dal vivo dato che la mia permanenza è stata breve, poco costante per varie vicissitudini (ma va? Che strano!) fino ad arrivare alla cancellazione dei video fatti visto che registrare non era più nelle mie corde a seguito di un altro brutto periodo e sentivo che l’ideale per me era tornare a scrivere. Il profilo c’è ancora e lo uso per seguire e commentare video altrui.

Ho scambiato però commenti, e-mail, messaggi virtuali, libri e collaborazioni con molti di loro tra cui sicuramente Angela, che ha aperto il canale più o meno nel mio stesso periodo e citato più volte miei video e letture a partire dall’idea di elencare le nostre saghe “infinite” e che io ho ancora ovviamente in sospeso passati 2 anni; Parole di Panna, che mi citava spesso come io citavo lei per i vari suggerimenti letterari; il piccolo Ruby, con cui ho parlato anche di vita quotidiana e problemi legati alla nostra società; Chiacchiere letterarie, Donatella di Chibiistheway, Debora Libardi, Valentina alias Spiccycullen, Rebecca di unlibroeunacioccolata, Sissy Tube, Valeria di Read Vlog Repeat e tanti altri che hanno cambiato e arricchito il mio modo di leggere, di vedere la lettura e di approcciarmi ai libri.

E qualcuno lo sto conoscendo anche grazie a questo progetto meraviglioso.

No, non mi sto dimenticando di chi ho conosciuto dal vivo: Melissa e Giò (o PG che dir si voglia), ovvero gli Impigiamatti, di cui seguo anche il gruppo su Facebook anche se con scarsi risultati per i gruppi di lettura e gli articoli su riviste e blog. Pensate che caso: io e Melissa abbiamo frequentato lo stesso liceo perché siamo entrambe pavesi e ci siamo ritrovate su YouTube aprendo due canali a poca distanza l’uno dall’altro! Avevamo creato anche un progetto su YouTube alla scoperta degli autori contemporanei della nostra zona ma io ho smesso di fare video e rallentato il ritmo di lettura quindi sì, mea culpa! Ci siamo poi conosciuti e visti al Salone del Libro di Torino sia nel 2016 sia nel 2017 e chissà che non si replichi anche nel 2018!

Son sincera: non ho un libro in particolare legato ad un incontro o ad un BookTuber preciso ma ogni libro che ho scoperto grazie ad uno di loro è stato sicuramente un’occasione per conoscere qualcosa di nuovo che mi ha lasciato delle sensazioni.

Non avendo più un canale ho visto tante cose da fuori in questi mesi comprese polemiche sul mondo BookTube ma devo dire che questo gruppo di quasi estranei in pochi giorni è riuscito a fare veramente tanto e davvero qualcosa di concreto, tanto da annullare tutto quello che si può sentire sulla presunta fame di popolarità e di guadagno che gira intorno a YouTube, ai blogger e al web in generale.

Sono fiera nel mio piccolo di averne fatto parte rendendo anche voi partecipi di questo bel progetto.

Eccoci tutti quanti per Angela, Andrea e Soso!
Video collaborazione “Fuori da BookTube”:

Impigiamatti: https://www.youtube.com/watch?v=vvk9shZo0rU

Debbyna: https://www.youtube.com/watch?v=rNB6JB8GVHs&t=953s

Clod matty: https://www.youtube.com/watch?v=0jewDtVrp_s

Le cronache dei nephilim: https://www.youtube.com/watch?v=MpuNEk4wuWE

Sebastiàn Lector Sombrero: https://www.youtube.com/watch?v=fI54_3-FiDE

Valeria de Vito: https://www.youtube.com/watch?v=QVnpOy0FOF4

Book Addicted: https://www.youtube.com/watch?v=lsnkjDG1P1Y

Angela Cicogna: https://m.youtube.com/watch?feature=youtu.be&v=XUxbJmyaDoQ

M’hanno detto di fare un blog: https://www.youtube.com/watch?v=OsrM4RONDdU&feature=youtu.be

Annunci
Pubblicato in: Assaggi di libri

Assaggi di libri | Settembre-Ottobre 2017

E anche questa volta abbiamo un post che ahimè unisce ben due mesi di (poche) letture.

Vediamo se riusciamo poi ad aumentare un po’ il ritmo anche se per ora la vedo male…


Libro letti a settembre

9632-il-capitale-umanoIl capitale umano” di Stephen Amidon – ***

Con il mio lentissimo ritmo ho iniziato questo libro che ho finito in circa 20 giorni. Non mi ha convinta del tutto, mi aspettavo molto di più forse soprattutto grazie alle recensioni del film che non ho visto e non so se vedrò. Ho trovato molto lenta la prima metà del libro anche se capisco fosse fondamentale per inquadrare la situazione economica, sociale e mentale dei personaggi. Ho preso il giro giusto quando finalmente succede qualcosa ma sono arrivata fatica al finale e con l’amaro in bocca.

 


Libri letti a ottobre

9788868366513-500_1“Il pettirosso” di Jo Nesbø – ****1/2

Primo libro che leggo dell’autore su consiglio di amici e vari gruppi di lettura in cui ne parlavano bene. Devo dire che ne avevo proprio bisogno! Una bella trama intrecciata perfettamente tra passato e presente con molti elementi su cui riflettere e indagare non solo per i protagonisti ma anche per il lettore. L’ambientazione nordica e alternata con la Germania e Vienna hanno fatto il resto. Non sarà sicuramente l’unico thriller di Nesbø che leggerò e non vedo l’ora di avere il prossimo tra le mani!

 

“La meccanica del cuore” di Mathias Malezieu – **1/29788807018909_quarta

Ho deciso di leggere questo libro perchè incuriosita dalle varie recensioni che ho visto su gruppi, pagine e canali dedicati ai libri. Mi aspettavo davvero molto di più: ho trovato un libricino breve, scorrevole e carino dal punto di vista di alcuni tratti della trama ma niente di più. Appena finito già ricordavo solo il nome dei due protagonisti ma non come finisce. Davvero una delusione e non credo di affrontare altro dell’autore nonostante i pareri letti.

 

Pubblicato in: Senza categoria

Vorrei tornare a scrivere e a leggere!

Ed eccomi qui dopo più di un mese a scrivere di nuovo qui sopra.

Oggi è un super giorno libero anche fuori dal martedì o sabato canonici dei post!

Me lo sono preso da tutto: trasloco, lavoro, case, problemi, preoccupazioni, ecc…

Mi sono dedicata a me.

Questo vuol dire mettere sul Kobo qualche libro da leggere e finire una stagione di una serie TV che ho iniziato secoli fa e che non riuscivo mai a finire.

Tra le tante cose ho deciso di aggiornarvi un po’ e dirvi che:

  • ho quasi finito il trasloco e se tutto va bene per fine mese dovremmo essere tranquilli e operativi nella nuova casa
  • sempre a fine mese tutte le mie colleghe finiranno le ferie e per questo dovrei tornare al mio normale orario lavorativo senza un turno dietro l’altro con giusto il tempo di respirare
  • al rientro della mia responsabile chiederò almeno una settimana si meravigliose FERIE che spero mi verranno concesse nel mese di novembre

Detto questo, il rientro al mio normale ritmo di vita dovrebbe arrivare con l’inizio/metà del mese di novembre.

Nel frattempo ho continuato a leggere qualcosa ovviamente ma la quotidianità mi ha completamente assorbita e non ho avuto molte occasioni per rifletterci e mettere giù due righe da postare.

Ho smesso anche di cucinare spesso con passione diciamo perchè mi ritrovo con mezza cucina in una casa e mezza nell’altra con poche ore per incastrare tutto. Senza contare che vorrei cambiare la cucina nel nuovo appartamento ma ovviamente ancora non posso averla.

Chi mi segue anche su Facebook comunque ha continuato a vedere condivisioni di post altrui o indizi sulle letture in corso.

Ho annunciato a inizio ottobre anche un’altra novità ma continua ad essere presto per parlarne dato che ancora non è un cosa certa ma cercherò di confermarvi il tutto appena possibile.

Voglio assolutamente ricominciare a scrivere qui sopra perchè vuol dire che riprendo finalmente a leggere come vorrei!

Voi cosa avete letto/fatto in questo mese?

Aggiornatemi!

Lavinia

Pubblicato in: Assaggi di libri

Assaggi di libri | Luglio-Agosto 2017

Non ho mai letto così poco durante l’estate ma, come già detto in un post, non ho proprio la testa per concentrarmi.

Qualcosina sono riuscita a farla comunque e ho accorpato 2 mesi in un post unico sperando in una bella ventata di aria fresca (anche nel senso meteorologico del termine) con l’autunno.


Libri letti a luglio

(della serie “pensavo fosse 1 ma in realtà erano 2”)

9788807030710_quarta“Per dieci minuti” di Chiara Gamberale – ***

Comprato con l’offerta Feltrinelli 2 libri a 9,90€ avevo sentito parlare molto più che bene di questo libro che mi incuriosiva molto. Non avevo mai letto nulla dell’autrice e l’idea della trama mi sembrava molto carina. Alla fine, però, credo di aver riposto troppa fiducia nelle altre recensioni e con aspettative altissime ho letto questo romanzo molto breve. Sì, buona l’idea ma niente di che perché ho trovato quasi solo banalità e cliché che, a mio parere, hanno rovinato una bella idea originale corredata solo da qualche spunto qui e là.

 

“Happy family” di  Alessandro Genovesi – **9788804596608g

Ecco, questo è il libro che mi sono dimenticata. Oltre ad averlo letto in una giornata scarsa ma già in pieno mood del blocco del lettore, non mi è piaciuto per niente quindi l’ho rimosso completamente dal mio mondo. Preso (per fortuna) su Bookmooch, mi intrigavano le promesse di un libro divertente. A dire la verità l’ho trovato TROPPO assurdo per essere piacevole e, allo stesso tempo, pieno di situazioni trite e ritrite. Giusto la fine può far riflettere.


Libri letti ad agosto.

71onkwpdi8l“In una sola persona” di  John Irving – ****

Libro scelto per il gruppo di lettura dal vivo e che dire? Mi è piaciuto tantissimo! Ho trovato una scrittura scorrevole e a mio parere mai banale per un’analisi profonda dei sentimenti e delle sensazioni umane. Con un argomento così delicato mi aspettavo una narrazione più pesante e difficile da penetrare per immedesimarsi nel protagonista, cosa che per chi non vive la stessa situazione è molto difficile. Si tratta di un romanzo di formazione caratteriale e sessuale che potrebbe aprire la mente a molte persone. Consigliatissimo!

 

 

 

Pubblicato in: Senza categoria

Gruppo di lettura dal vivo #8 – “In una sola persona” di John Irving

Un po’ in ritardo sulla tabella di marca causa vacanze e impegni vari di tutti quanti, finalmente ci siamo riuniti di nuovo per scegliere il libro della prossima lettura comune.

Saramago non è piaciuto a tutti e qualcuno ha trovato difficoltà soprattutto con lo stile particolare dell’autore ma abbiamo dato un bella valutazione media complessiva in ogni caso.

Questa volta il tema era “libro ambientato in un Paese in cui chi lo propone non è mai stato” ed è uscito questo dalle varie votazioni:

71onkwpdi8l

Inutile dire che mi incuriosisce molto e ho sentito parlare bene dell’autore.

Sarà il libro che mi sbloccherà? Speriamo!

Lavinia

Pubblicato in: Ricette editoriali

Ricette editoriali #4 | Emons Edizioni

Quella di oggi è una casa editrice che non conoscevo e che ho scoperto al SalTo.

Oggi vi parlo, anche se poco, di Emons Edizioni.


Ingredienti base:

  • Fondazione: 2007
  • Sede legale: Roma
  • Casa editrice indipendente

Sapori:

  • Audiolibri
  • Gialli tedeschi
  • Guide 111

 

Da quel che ho capito la Emons nasce come casa editrice di audiolibri che ha poi aggiunto anche i cartacei al suo catalogo.

Per questo forse non ho molto da dire, nel senso che non ho mai provato degli audiolibri e al momento non ho intenzione di farlo. Non che abbia qualcosa in contrario ma probabilmente con la voce riuscirei meno a seguire il corso della storia rispetto alla classica lettura.

Passando però al catalogo cartaceo devo dire che la collana “Gialli tedeschi” mi intriga non poco. Forse perchè amo i gialli e parlo tedesco? Può darsi!

In particolare c’è un’autrice che vorrei affrontare dato che si lega benissimo al mio blog visti i temi libreschi e culinari: Brigitte Glaser.

Conoscete questa casa editrice? Avete letto qualche romanzo?

Lavinia

Pubblicato in: Senza categoria

Vacanze “forzate” dalla lettura

Ciao a tutti!

No, non sono andata in vacanza purtroppo! O meglio, sono in vacanza “forzata” dalla lettura perchè non riesco a leggere.

Ci provo ma non ce la faccio quindi è inutile sproloquiare su cose buttate lì a caso.

Non che io mi debba giustificare, lo so, ma è giusto dirvi come sempre cosa succede e cosa mi tiene lontana, ancora una volta contro la mia volontà, dai libri.

Per prima cosa quello che avevo già accennato altrove: mi hanno aumentato le ore di lavoro. Sono passata da 2 turni da 8 ore a settimana a 3 turni fino a fine luglio e ora ad agosto ne farò 4.

Sicuramente sono contenta ma mi devo abituare al ritmo, soprattutto quando lavoro nel turno del pomeriggio-sera fino alle 23 e il giorno dopo apro alle 7.

Ad ottobre ho già un paio di settimane da 5 turni perchè una collega sarà in viaggio di nozze e anche lì prevedo occhiaie alle ginocchia!

La seconda novità è che giustamente in questo periodo di superlavoro abbiamo anche deciso di trovare casa nuova. Avevamo già in mente di cambiare dopo 4 anni per prendere una casa più grande sempre in affitto. Fortuna ha voluto che al nostro proprietario di casa si liberasse un appartamento di 130mq (il doppio della nostra più o meno!!!) e abbiamo colto al volo l’occasione dato che è nel nostro stesso palazzo e con lui ci troviamo già benissimo.

Ovviamente però gli scatoloni del trasloco sono da preparare comunque così quando non sono al lavoro sono a casa a inscatolare il mondo dato che l’appartamento nuovo sarà libero dal 10/15 settembre e in casa nostra dovrò pulire tutto e smontare quello che portiamo via.

In più dovete considerare il caldo, le solite cose da fare tipo veterinario, bollette da pagare, visite mediche, commissioni varie da fare, spesa, amici ecc…

Quindi? Non riesco a leggere!

Ho iniziato a rileggere sul Kobo “L’ombra del Vento” di Zafón in spagnolo come da propositi letterari ma è lì a meno di metà.

Ho iniziato “Doppio sogno” di Schnitzler in cartaceo da portarmi in giro dato che è piccino ma è lì a meno di metà.

Ho iniziato “Il capitale umano” di Stephen Amidon sempre sul Kobo ma ho letto 70 pagine.

E niente, non mi concentro, è inutile.

Spero come sempre che le prossime settimane si stabilizzino un po’ almeno da farmi ritrovare un minimo di sanità mentale e serietà nella lettura altrimenti quest anno è davvero un disastro.

La vostra estate invece come sta andando?

Lavinia